Stemma Repubblica Italiana

Commissario Straordinario Delegato

per la realizzazione degli interventi di mitigazione del rischio idrogeologico per la Regione Basilicata

Home

Benvenuto sul sito del Commissario Straordinario delegato per la realizzazione degli interventi di mitigazione del rischio idrogeologico per la Regione Basilicata.

L’Accordo di Programma sottoscritto in data 14 dicembre 2010 tra il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e la Regione Basilicata, finalizzato alla programmazione e al finanziamento di interventi urgenti e prioritari per la mitigazione del rischio idrogeologico da effettuare nel territorio della Regione Basilicata, prevede un Piano straordinario di interventi volti alla riduzione del rischio idraulico, di frana e di difesa della costa, mediante la realizzazione di nuove opere e con azioni di manutenzione ordinaria e straordinaria.

Con tale Accordo si prevede che i soggetti sottoscrittori si avvalgano di commissari straordinari di cui all’art. 17 del decreto legge n. 195/2009.

L’ ing. Francesco Saverio Acito è stato nominato, con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 21 gennaio 2011, Commissario Straordinario Delegato per il sollecito espletamento delle procedure relative alla realizzazione degli interventi individuati nell’Allegato 1 all’Accordo di Programma finalizzato alla programmazione e al finanziamento di interventi urgenti per la mitigazione del rischio idrogeologico da effettuare nel territorio della Regione Basilicata (sottoscritto ai sensi di quanto previsto dall’art. 2, comma 240, della legge 23 dicembre 2009, n. 191, in data 14 dicembre 2010 tra il Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare e la Regione Basilicata).

La Regione Basilicata ha preso atto della nomina del Commissario Straordinario e della sottoscrizione dell’Accordo di Programma con Delibera della Giunta Regionale del 12_luglio 2011 N° 1013 pubblicata sul BUR N° 24 del 1/8/2011, e modificata successivamente dalla Delibera della Giunta Regionale del 22_dicembre 2011 N° 1943 pubblicata sul BUR N°1 del 5/1/2012, nelle quali sono anche stabilite le modalità con le quali il Commissario Straordinario e il Responsabile della Linea di Intervento VII.4.1.B dovranno assicurare, ciascuno per le proprie competenze, la gestione, il controllo, la sorveglianza, il monitoraggio, la rendicontazione e la pubblicità delle operazioni di realizzazione degli interventi che rientrano anche tra quelli finanziati con il PO FESR 2007-2013 Linea di intervento VII.4.1.B elencati nell’Allegato 2 alla citata DGR n. 1013/2011.

Gli interventi di mitigazione del rischio idrogeologico da effettuare sul territorio della Regione Basilicata, sono volti prioritariamente alla salvaguardia della vita umana attraverso la riduzione del rischio idraulico, di frana e di difesa della costa, sia mediante la realizzazione di nuove opere, sia con azioni di manutenzione ordinaria e straordinaria.
Il Commissario Straordinario Delegato ing. Francesco Saverio Acito, nell’ambito delle sue funzioni, è autorizzato ad avvalersi degli uffici del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e degli enti da questo vigilati, di società specializzate a totale capitale pubblico, delle strutture e degli uffici delle amministrazioni periferiche dello Stato, dell’amministrazione regionale, delle provincie e dei comuni, degli enti locali anche territoriali, dei consorzi, delle università, delle aziende pubbliche di servizi.
Le principali attività previste dal Commissario Straordinario Delegato e svolte con l’ausilio di personale da egli incaricato e che dirige e supervisiona, sono le seguenti:

  • esame della documentazione trasmessa dagli enti proponenti gli interventi compresi nell’Allegato 1 dell’Accordo di Programma;
  • verifica della conformità delle informazioni riportate nell’Allegato 1, non sempre rispondenti all’effettivo stato progettuale come dichiarato dalle Autorità di Bacino, dai Comuni e dalle Comunità Montane;
  • sopralluogo delle aree oggetto di interventi, sia su vasta scala che in sito;
  • avvio delle fasi progettuali per quegli interventi che presentano livelli di progettazione quali Stima dei Costi o Studi di Fattibilità;
  • aggiornamento/integrazione dei progetti esistenti, per renderli conformi a quanto stabilito dalla vigente normativa in tema di Lavori Pubblici, e validazione;
  • predisposizione del bando di gara per l’appalto dei lavori;
  • aggiudicazione dei lavori;
  • avvio delle procedure propedeutiche alla realizzazione dei lavori;
  • direzione dei lavori;
  • contabilità dei lavori;
  • pagamento degli Stati di Avanzamento dei Lavori;
  • collaudo dei lavori.

x
Saluti ed Auguri!
A quanti hanno collaborato o sostenuto in questi anni il lavoro del Commissario Straordinario Delegato,
GRAZIE!
Vi saluto così per l’affetto che mi avete riservato e perché avete reso possibile, con l’entusiasmo dei bravi Ragazzi, l’attivazione, l’avvio e l’attuazione di un programma di interventi finalizzati a lenire le ferite di un dissesto idrogeologico pericolosamente diffuso nel nostro territorio. L’avete fatto con professionalità e serietà, dimostrando che, adeguatamente motivati ed impegnati, valorizzando al meglio le Vostre capacità, non Vi date limiti … siete l’opposto di quello che una certa opinione pubblica ed, aimè, anche alcuni politici, si compiacciono di ritenerVi. Con il nostro lavoro è stato possibile impegnare, prima della scadenza, tutte le risorse impegnabili e programmate. Abbiamo appaltato ben 102 interventi su 105 e, di questi, quasi trenta sono già ultimati. Sia ben noto che il mio impegno e quindi la mia “pressione” per la loro realizzazione è stata, a vostra insaputa, condizionata unicamente dai tempi di trasferimento delle risorse alla contabilità speciale del Commissario. Non potevo pretendere che si eseguissero lavori in assenza di risorse sulla contabilità speciale. Grazie quindi al lavoro di tutti, abbiamo anche potuto garantire, con la disponibilità del dott. Nicola Coluzzi e dell’Amico Giovanni d’Andrea, pagamenti in tempi inusuali, insperati, soprattutto per le imprese. La Relazione di fine mandato, pubblicata sul sito ufficiale del Commissario, riporta i dati, tutti, del nostro impegno e del nostro lavoro.
Avrei voluto, con Voi, completate, entro quest’anno, l’intero programma. ma … valutazioni non note e non comunicatemi e di conseguenza non commentabili, hanno “imposto” prima uno stop e poi il cambio di Commissario. Auguri! Grazie ancora, anche a nome della Basilicata vera e genuina, come Voi, che mi auguro sappia apprezzare il Vostro impegno. Un GRAZIE particolare va, anche da parte vostra, alla preziosissima Clara che ha dovuto, più di tutti, sopportare le mie ... pressioni, sollecitazioni, intemperanze! Siate, con me, orgogliosi di quello che abbiamo fin quì fatto e mi permetto di sollecitarVi a continuare il Vostro impegno a servizio della Basilicata. Non dimentichiamo mai che il cambiamento lo si fa, non lo si enuncia e noi, nel nostro piccolo, operando, abbiamo dimostrato di poterlo e saperlo fare!
Auguri a Voi tutti per una santa e serena Pasqua!

Con stima ed Amicizia, Saverio Acito